Oggi parliamo della nota Mandorla o Mènnula o Miènnula, frutto del noto albero, che si presenta di forma ovoidale di color verde e vellutato, contenente uno o due semi (la parte che noi mangiamo) che, una volta maturi, sono rivestiti da una pellicina ruvida e di color bruno. Da esse si ricava un olio impiegato nella profumeria e saponeria, in aggiunta ad emollienti e medicinali diversi.

La simbologia della mandola ha rappresentato da sempre l’origine della vita e in quasi tutte le religioni. Se poi la mandorla è “doppia”, la si appende con un nastro rosso dietro l’uscio contro il malocchio. La mandorla dolce ha un suo caratteristico sapore ed aroma che riesce a trasmettere a cibi dolci e salati rendendoli più delicati ed ingentilendoli; l’uso però più generalizzato delle mandorle, è quello di ricavarne il latte impiegato in moltissime ricette, la pasta di mandorle, biscotti tipici, torroni, gelati e granite, piatti salati di carne e pesce, confetture e tanto altro; non dobbiamo dimenticare poi i confetti dove la mandorla costituisce il “cuore” e l’”anima” del confetto stesso. La mandorla amara invece, aggiunta a quella dolce, viene utilizzata per fare i tanto noti ed amati amaretti, tipici biscotti italiani.

In Sicilia abbiamo un larghissimo uso della mandorla, sia nel dolce che nel , e costituisce la base stessa della pasticcera sicula. La ricetta che vi propongo oggi è la “TORTA DI PANE E MANDORLE ALL’ARANCIA”: dai tempi dei tempi torta di origine povera perché usava il pane raffermo che, con pochi altri ingredienti e niente agenti lievitanti, diventava una leccornia dolce da gustare alla fine del pasto. Questa mia ricetta in particolare è ancora più veloce perché prevede l’uso del pangrattato e non del pane che prima deve essere ammollato nel latte: quindi più sbrigativa e di grande soddisfazione… anche perché non bisogna aspettare che avanzi del pane! Poi unito all’aroma dell’arancia, tipico frutto siciliano…..l’unione è fatta: vincente, gustosa, economica e golosa!

Ingredienti:

  • 120 gr di zucchero (anche di canna);
  • 3 uova a temperatura ambiente;
  • 130 gr di farina di mandorle;
  • 50 gr di pangrattato;
  • 2 scorzette d’arancia tritata;
  • zucchero a velo, zeste di arancia e lamelle di mandorle q.b. per guarnire;

Preparazione:

Questa deliziosa e profumatissima torta di pane all’arancia, come già accennato, non è la solita torta di pane con la mollica o il pane raffermo fatto ammollare nel latte; questa ricetta è molto più semplice e pratica poiché utilizza il pangrattato al posto della farina ed il risultato è una torta sofficissima e bassa (circa 2 cm), a base di mandorla che non prevede neanche l’uso del lievito o del bicarbonato! 

La cosa importante però è avere le uova a temperatura ambiente (se così non fosse perchè avete deciso di prepararla all’ultimo minuto, fate come me: intiepidite leggermente dell’acqua in una ciotola ed immergetevi le uova col guscio per 5 minuti; in questo modo perderanno la “freddezza” del frigo e potranno essere montate più facilmente).

Mettete nel mixer, per cominciare, il pane (se non avete il pangrattato bello e pronto) e tritatelo per farlo a farina (il mio era semiraffermo, cioè del giorno prima) con la buccia d’arancia e, nel mio caso, anche le mandorle perchè non avevo quelle tritate; ho usato delle mandorle con tutta la buccia perchè si tratta comunque di una torta rustica.

Ricavato questo “trito aromatico” di pangrattato, arancia e mandorle, fate montare le uova intere con lo zucchero per un bel pò, ossia fino a quando non diventeranno bianche e spumose; unite le farine ed amalgamate con la spatola dal basso verso l’alto per non smontare le uova. Infornate a 180° in una teglia dal diametro di circa 25 cm per una ventina di minuti scarsi a forno statico.

Appena pronta (potete fare la prova stecchino), fate raffreddare e cospargete con abbondante zucchero a velo, lamelle di mandorle e zeste di arancia!

Potete trovare la stessa ricetta sul mio BLOG

Seguitemi su 

 

Accesso Utenti

Contattaci

Tutti i campi sono obbligatori. Non preoccuparti per la tua privacy, con noi è al sicuro!
Please prove you are human!